Articoli su: 'BORSA'

Il nucleare ora si trova nell’ETF. In Borsa 13 nuovi prodotti a tema

Etf Securities ha lanciato a Piazza Affari 13 nuovi Etf azionari che consentono di scommettere sul settore delle materie prime. E’ la prima volta che la società pioniere e leader nello sviluppo degli Etc allarga la sua copertura anche al campo delle azioni correlate alle materie prime. I nuovi debutti consentono di investire in settori davvero all’avanguardia come l’energia nucleare, l’acqua, le energie verdi o l’industria aurifera. Nel nuovo menù non mancano però segmenti più tradizionali come i prodotti agricoli, i trasporti, il carbone, l’acciaio, oltre a al petrolio e al gas.

Tra le 13 matricole ci sono anche due altre novità assolute come gli Etf basati su benchmark leader del mercato azionario statunitense: l’indice Russell 1000 (sulle large-cap) e l’indice Russell 2000 (sulle small-cap).

1- logo 120x60

Quanto costa mettere questi prodotti in portafoglio? Le commissioni totali annue degli Etf appena lanciati si attestano in media intorno allo 0,50% e non superano in ogni caso lo 0,65 per cento. UniCredit, Flow Traders e Nyenburgh provvedono alla liquidità, ossia garantiscono che i contratti di vendita e acquisto vadano a buon fine.

No dividendo, no party. Ma ora il “cassettista” usa l’Etf e spende meno

Sarà un anno di Borsa amaro anche per i dividendi? Molte società sono dovute ricorrere al taglio della cedola, azzerando il dividendo che pagavano ogni anno agli azionisti.Per chi vuole scommettere sul dividendo, ci sono diversi strumenti che non necessitano l’acquisto diretto delle azioni in Borsa. In pratica si può diventare cassettisti anche con gli ETF, i fondi quotati a basse commissioni e costi contenuti.

A Piazza Affari ce ne sono una dozzina. Per fare un esempio, L’ETF “Lyxor ETF DJ Stoxx Select Dividend 30” (di Société Générale) replica un indice composto dalle 30 società europee con i maggiori Dividend Yield (rapporto percentuale tra dividendo pagato e prezzo dell’azione). Sempre sulla zona euro puntano anche l’”iShares DJ Stoxx Select Dividend 30” (di Barclays Global Investors) e l’”DJ Euro Stoxx Selected Dividend 30 ETF”(di Deutsche Bank).

In pratica si tratta di un tipo di investimento che si adatta a investitori che vogliono avere una buona rendita annuale in termini di pagamento periodico. E questo potrebbe essere il momento giusto per metterli in portafoglio.

 

 



Offerte volo USA e New York