Btp Italia, meglio dei conti deposito. Fa boom di richieste e paga oltre il 3%

Btp Italia da record

Boom di richieste per la sesta puntata del Btp Italia. Al termine del collocamento, chiuso con una raccolta di 20,6 miliardi, il ministero dell’Economia ha confermato che il nuovo Btp Italia avrà un tasso cedolare reale annuo dell’1,65% (Il titolo ha godimento 23 aprile 2014 e scadenza 23 aprile 2020). Continue reading →

CheBanca lancia il nuovo conto corrente Yellow! Paga di più ma ..

CheBanca Yellow

CheBanca aggiunge un nuovo tassello alla gamma di prodotti per le famiglie. Dopo il conto deposito ormai ben conosciuto e il conto tascabile, arriva il vero e proprio conto corrente. Si chiama conto Yellow e ha una marcia in più. Ecco quale..

Continue reading →

Taglia Costi – Le voci del conto corrente che si possono azzerare

Taglia-costi2

Da inizio anno per molti clienti il conto corrente costa di più. Alcune banche, soprattutto quelle più piccole, hanno inviato ai propri clienti la comunicazione di rialzi sui costi e sulle commissioni. Un bel rincaro in un momento in cui di soldi non ce ne sono. Se da una parte il prezzo sale, da altre parti invece può scendere. Ci sono diverse voci infatti che si possono azzerare facilmente. Facilmente. Ecco quali. Continue reading →

Trenitalia ci ripensa: Marcia indietro sulla soppressione degli Intercity

Stop Intercity

A distanza di 24 ore Trenitalia ritorna sui suoi passi, niente più stop ai treni Intercity come annunciato. Resteranno sui binari ma dovrà pagare lo Stato. Sembra tanto un ricatto per attrarre attenzione e incassare qualcosa. Intanto i consumatori restano sul piede di guerra… Continue reading →

Intercity sopressi da giugno. Toccherà viaggiare ad alta velocità (e alti costi)

Treno dei desideri

La (brutta) notizia è di oggi. Gli Intercity vanno in soffitta. Da giugno non circoleranno più sulla rete nazionale ferroviaria. Una mazzata per molti viaggiatori che finora, proprio salendo sugli Intercity, riuscivano a calmierare il prezzo del biglietto del treno diventato ormai vertiginoso.. Continue reading →

Investire per i più piccoli. Da Banca Sistema arriva “SI Conto Junior”

depositi

Salvadanai moderni per piccoli che crescono e vogliono ritrovarsi un bel gruzzolo da parte. Sul mercato ci sono molte soluzioni, la più popolare è sicuramente quella del Libretto delle Poste che oggi paga intorno al 3% lordo. Appena arrivata e con i vantaggi delle banche online c’è SI Conto Junior, di Banca Sistema che offre anche servizi e opportunità aggiuntive. Ecco quanto offre e se conviene… Continue reading →

E’ online il nuovo Catalogo Premi Nectar. E per festeggiare regala punti

carta nectar

E’ disponibile dal 1° aprile il nuovo Catalogo Premi di Carta Nectar. Tanti premi nuovi ma anche una promozione invitante. Ecco di cosa si tratta (i vecchi punti raccolti negli anni non scadranno).. Continue reading →

Primavera 2014 di dividendi a Piazza Affari. Quelli di marzo, aprile e maggio

Dividendi 2014

Si sta per aprire un ricco calendario di stacco cedole per gli azionisti di Piazza Affari. Occhio alle società che pagheranno il dividendo in conto corrente già nelle prossime settimane, nella lista di chi sta per “premiare” i suoi investitori ci sono anche blue chip come Stm o big come Eni e Luxottica. Ecco il calendario..

Continue reading →

Carta Nectar. In arrivo il nuovo catalogo premi (con sorpresa)

carta nectar

Sta per arrivare il nuovo catalogo premi Carta Nectar. Il via è atteso per il prossimo 1° aprile e offrirà nuove opportunità e regali a chi ha raccolto punti. C’è anche una sorpresa.. Continue reading →

Multe sulle strisce blu. Dall’ipotesi annullamento al solito caos italiano

Taglia-costi

Niente. Anche il pagamento di una multa per una semplice sosta sulle strisce blu diventa caos in questo Paese. Pare che non si debba più pagare per intero la multa se il ticket per il parcheggio era stato pagato regolarmente e se si è soltanto sforato il tempo di sosta indicato sul ticket. Pare, perchè ora i Comuni dovranno rimborsare le cifre furbescamente incassate. E ovviamente faranno di tutto per evitare la mannaia. E gli automobilisti intanto? Continue reading →