Da CheBanca promozioni su costi e bollo sul conto corrente

 

 

La Primavera porta alcune promozioni da CheBanca. La banca del Gruppo Mediobanca, dedicata al risparmio e agli investimenti nata nel maggio 2008, che unisce le competenze e le expertise sui mercati finanziari del gruppo con una forte componente di innovazione digitale, ha appena lanciato una serie di iniziative che faranno risparmiare mutuatari e correntisti. Ecco quali.. Continue reading →

PayPal ha lanciato la sua carta Prepagata. Ecco come funziona

Con PayPal da oggi si potrà pagare anche al di fuori del web grazie alla sua nuova carta Prepagata PayPal. Non richiede un conto. ECCO DI COSA SI TRATTA? Continue reading →

Websella ha abbassato il tasso. Quanto rende ora?

WebSella del Gruppo Sella offre un conto corrente vero e proprio. E’ tra quelli che pagano di più ai nuovi clienti, ma solo sui primi 20mila euro.

ECCO COME FUNZIONA Continue reading →

CheBanca! lancia Mutuo Risparmio. La rata scende se hai i soldi sul conto

CheBanca! ha presentato oggi Mutuo Risparmio, un nuovo tipo di mutuo a tasso variabile che offre la possibilità di ridurre la rata in base al risparmio accumulato ogni mese sul proprio  conto corrente CheBanca! Ecco come funziona.

In pratica più si risparmia e meno salata sarà la rata del mutuo a fine mese. Non solo. Il nuovo mutuo offre anche la possibilità tutta nuova di collegare al proprio mutuo altri conti CheBanca, ad esempio quello dei propri genitori, fino a un massimo di quattro conti CheBanca! (incluso il proprio).


Genius First 300x250 gif

Come diminuisce la rata in base al risparmio accumulato sul proprio conto ogni mese? Per fare un esempio, su un mutuo di 100mila euro (da rimborsare in 25 anni con un tasso del 3%) alla fine della durata del mutuo si avrebbe un risparmio di 17.940 euro versando 250 euro ogni mese sul proprio conto.

Se i conti sono più di uno? Grazie ai conti collegati, su un mutuo di 100mila euro (da rimborsare in 25 anni con un tasso del 3%) e con risparmi collegati di tre diversi conti CheBanca! per complessivi 24mila euro, la rata scenderà da 474 euro al mese a 389 euro al mese.

Mutuo Risparmio è senza spese perché non prevede spese d’istruttoria, perizia, incasso rata. In più offre gratuitamente l’assicurazione incendio e scoppio sulla nuova casa. I soldi depositati sui conti collegati al mutuo sono senza vincoli e sono disponibili in ogni momento.

Per saperne di più leggi anche questo articolo su CheBanca!
Quanto rendono oggi i conti deposito? Per saperlo leggi l’articlo che c’è qui

Link Utili:
CheBanca!
ContoConto
Fineco
Conto Arancio

Conto corrente WebSella. Ultimo appello per la promozione al 4,50%?

Per ora rimane invariata la proposta di WebSella.it, il conto corrente online di Banca Sella. Potrebbe essere l’ultimo appello, però, perché il tasso elevato rischia di essere rivisto al ribasso in scia a un eventuale taglio dei tassi da parte della Banca centrale europea che si riunirà a giorni.
Chi vuole sfruttare la promozione ancora in corso dovrà quindi affrettarsi. Ai nuovi clienti che decideranno di aprire il conto entro il 12 marzo, verrà riconosciuto un tasso lordo del 4,50% (3,29% netto) sui primi 20mila euro di giacenza e per i primi sei mesi. Dopo non si sa.
In ogni caso a chi decide di diventare cliente prima del 12 marzo verrà applicata la promozioneo, ma al termine dei sei mesi e oltre la somma di 20mila euro il tasso scende all’1,75% lordo (1,28% netto).
Come funziona questo prodotto? Si tratta di un conto corrente a tutti gli effetti e quindi consente di fare tutte le operazioni collegate, ma con il vantaggio di non avere il canone mensile. L’offerta base del conto online WebSella.it prevede, infatti, “zero canone mensile”, come si legge sul sito della banca. E in più offre la carta multifunzione gratuita, la carta prepagata gratuita e i bonifici on line gratuiti.


Cosa bisogna pagare allora? Il conto WebSella.it è soggetto al bollo statale pari a 34,20 euro all’anno. A detta della banca è sufficiente un moderato deposito per ripagarsi di questa tassa grazie agli interessi. Tutto il resto non si paga. C’è però da aggiungere un piccolissimo costo pari a 3 euro per l’attivazione del dispositivo di sicurezza @pritisella.it necessario per l’accesso ai servizi on line. Si tratta di un piccolo costo di attivazione, quindi è da pagare una volta sola.
L’apertura del conto corrente WebSella.it avviene esclusivamente online. E’ riservato a soggetti privati, residenti in Italia che hanno raggiunto la maggiore età. Per aprirlo basta avere a portata di mano un documento di identità valido e con relativa firma apposita, il codice fiscale e pochi minuti di tempo per completare la richiesta di apertura.
Essendo un conto corrente è tutelato dal Fondo di garanzia Interbancario.

Santander paga interessi del 4%. Batte Conto Arancio e CheBanca?

Fa parte delle migliori proposte attualmente sul mercato. Il Santander Time Deposit della spagnola Santander Consumer Bank offre rendimenti fino al 4,00% lordo, vale a dire che al netto delle tasse rimane un guadagno del 3% circa.

Come funziona? Il Time Deposit è un conto deposito vincolato a zero spese su cui si può investire la propria liquidità. Un investimento vincolato per 12 mesi arriva a interessi pari al 4,00% lordo. Se ci si ferma, invece, ai 6 mesi il tasso passa al 3,75% lordo. Il denaro può comunque essere ritirato prima della scadenza rinunciando però a una piccola quota della remunerazione.
Per chi invece non vuole vincoli di tempo c’è il Conto deposito Conto Santander. In pratica paga il 3,50% lordo annuo ai nuovi clienti. E’ a zero spese perché non richiede costi di apertura e gestione, offre l’estratto conto gratuito e operazioni sempre gratuite. In più la capitalizzazione degli interessi è trimestrale.
Conviene davvero? A conti fatti, la banca spagnola si posiziona dietro a Conto Arancio (attualmente al 4,25% lordo) e Che Banca! (che offre il 4,70% lordo).

Caccia ai buoni benzina. Ecco tutte le offerte per fare subito il pieno gratis

Con il buono benzina ti convinco a diventare mio cliente. Di questi tempi è la strategia  più in voga tra i gruppi commerciali. Ecco perchè si moltiplicano le offerte  di molti dei più grandi marchi che incontriamo nella vita di ogni giorno. Le offerte in buoni sono più o meno generose. Per fare il pieno gratis basta cercare con attenzione, ma è necessario anche leggere bene le condizioni reclamizzate, in Internet, in televisione o sulla carta stampata.

Per fare qualche esempio sotto gli occhi di tutti, diventando nuovi clienti di Conto Arancio si avrà diritto a 100 euro di buoni benzina. La promozione però è riservata soltanto ai clienti che hanno ricevuto l’invito (il codice) dal Conto Arancio, in genere arriva a molti di quelli che hanno già avviato i primi contatti con la banca diventata famosa per la Zucca. Il regolamento dell’iniziativa si trova su www.ingdirect.it/buono.

La compagnia assicurativa Zurich Connect, invece, a chi dimostra di avere una polizza meno cara delle sue offre 10 euro in benzina. Per sfidare Zurich bastano 3 minuti in Internet all’indirizzo www.Zurich-Connect.it.

Pochi sanno, poi, che la raccolta punti della società petrolifera Esso invece dei soliti regali offre anche benzina. Per scoprirlo bisogna leggere attentamente il catalogo punti. Quanti ne servono? Per ogni tessera da 1.450 punti si otterranno 21,73 litri di carburante gratis.

Zero spese e niente bollo. E’ low cost il nuovo Conto Corrente Arancio

La Zucca cambia pelle e diventa anche conto corrente low cost. Ing Direct ha deciso, infatti, di affiancare un conto corrente vero e proprio al suo Conto Arancio, il tradizionale conto di deposito ad alta remunerazione pubblicizzato su stampa e tv.

Quali sono i vantaggi? Il conto corrente, che è operativo da fine 2008, ha tutte le funzionalità offerte da un tradizionale conto bancario e può essere gestito completamente online (o via telefono) senza doversi appoggiare al proprio istituto per l’operatività ordinaria. In pratica consente di effettuare le più importanti operazioni di tutti i giorni: dall’accredito dello stipendio, alle disposizione di bonifici, alla domiciliazione delle bollette, sino all’utilizzo della carta bancomat, della carta di credito Visa (Oro) o degli assegni.
Trattandosi di un conto online e non essendo dunque supportato da sportelli fisici, per i versamenti è stato predisposto un bollettino – il così detto Bollettino Freccia – con cui l’utente potrà versare il proprio contante direttamente nella Zucca sfruttando gli sportelli delle altre banche, senza alcuna spesa a suo carico.

Quanto si risparmia? Il correntista della Zucca non dovrà pagare nemmeno il canone annuale o le salate spese di tenuta conto perché Ing Direct ha deciso di azzerare tutto. Il Conto Corrente Arancio segue, infatti, la stessa filosofia low cost che ha ispirato il gruppo olandese Ing Direct sin dal suo arrivo sul mercato italiano nel 2001. Non solo ha tolto il canone annuo che nel nostro Paese si aggira intorno ai 182 euro, ma anche tutte le principali operazioni bancarie sono gratuite. Per fare un esempio, non si pagano commissioni per effettuare i bonifici o le ricariche telefoniche, non ci sono costi se si prelevano soldi con il bancomat in Europa e nemmeno se si paga il carburante con la carta di credito. Manca poi la commissione di massimo scoperto. Anche le spese fisse di gestione annuali di un normale conto corrente, quelle che di norma non dipendono dalla banca poiché si tratta di tasse governative (l’imposta di bollo di 34,20 euro) sono a carico della banca olandese. A condizione però che l’utente si faccia addebitare lo stipendio (o la pensione) direttamente sul Conto Corrente Arancio oppure mantenga un deposito medio pari ad almeno 3.000 euro.

In più il Conto Corrente Arancio può essere collegato al classico Conto Arancio per ottenere rendimenti sulla liquidità. Il nuovo conto potrà, infatti, essere collegato a Conto Arancio per ottenere rendimenti che vanno dal 3% al 5,20% lordo.

Link Utili:
I migliori conti deposito